Valutiamo Casa Torino

Liberatoria saldo spese condominiali

IL SALDO SPESE CONDOMINIALI

Tra la documentazione che la parte venditrice deve produrre in caso di vendita di un immobile c’è l’attestazione liberatoria di avvenuto saldo spese condominiali.

Con l’attestazione liberatoria di avvenuto saldo spese condominiali l’amministratore di condominio certifica che la parte venditrice ha effettuato il saldo delle spese condominiali fino alla data dell’atto notarile.

Il certificato per essere ritenuto valido deve essere timbrato e firmato dall’amministratore di condominio, il giorno del rogito deve essere consegnato al notaio e alla parte acquirente.

DOCUMENTO OBBLIGATORIO PER VENDERE CASA

L’attestazione liberatoria di avvenuto saldo spese condominiali è un documento obbligatorio per vendere casa.

Un immobile per essere compravendibile deve essere libero da vincoli, pesi, oneri, gravami, trascrizioni pregiudizievoli ed ipoteche.

Le spese condominiali non vengono imputate direttamente alla proprietà, come ci si potrebbe aspettare, ma seguono le sorti dell’immobile, in sostanza passano di mano con il passaggio di proprietà.

Quindi risulta chiaro come mai sia necessario dimostrare che la parte venditrice non abbia debiti nei confronti del condominio.

LA PARTE VENDITRICE È OBBLIGATA A VERSARE TUTTE LE SPESE CONDOMINIALI DELIBERATE

Chi vende casa è obbligato a versare tutte le spese condominiali deliberate fino a un giorno prima dell’atto notarile.

Questa regola è valida anche per quelle opere che verranno interamente realizzate o ultimate dopo il definitivo passaggio di proprietà tra le parti.

IL RILASCIO DELLA LIBERATORIA

La riforma del condominio ha permesso di aggiungere una norma specifica all’interno del codice civile riguardo il rilascio della liberatoria di avvenuto saldo spese.

Il rilascio della liberatoria è diventato uno degli obblighi dell’amministratore di condominio.

Per richiedere la liberatoria è necessario comunicare all’amministratore la data del rogito, in questo modo potrà calcolare con precisione la quota da versare per saldare tutte le spese condominiali previste fino al giorno dell’atto di vendita.

Una volta ricevuto il pagamento l’amministratore di condominio potrà rilasciare la liberatoria nella quale inserirà la dicitura “salvo conguagli”.

Questo significa che a saldo gestione annuale il condominio potrà richiedere o restituire del denaro alla parte venditrice.

CHI PUÒ RICHIEDERE IL SALDO SPESE CONDOMINIALI

Il venditore è l’unico soggetto che può richiedere il rilascio della liberatoria per l’avvenuto saldo spese condominiali.

L’amministratore per la tutela della privacy non può rilasciare alcun documento relativo al condominio a soggetti terzi, salvo deleghe.

La normativa non chiarisce se l’amministratore abbia diritto di richiedere un compenso per questa sua attività, quando avviene solitamente la parcella non supera i 50 euro.


VENDERE O AFFITTARE CASA A TORINO
SENZA SPESE

Vuoi vendere casa a Torino a zero commissioni?

Scopri i nostri servizi per vendere e affittare casa a zero commissioni!

Richiedi subito una valutazione gratuita del tuo immobile!

Se sei in possesso di un immobile a Torino e stai pensando di metterlo a reddito contattaci, insieme valuteremo la tipologia di contratto più sicura e redditizia per te, inoltre ti metteremo in contatto soltanto con inquilini referenziati senza spese d’agenzia.

Prova il nostro valutatore automatico: è gratuito e non ti verrà richiesto alcun dato!

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com